Posts Tagged With: shopping a roma

I MERCATI DI ROMA – VIDEO

Advertisements
Categories: I mercati di roma, Sapori romani, Uncategorized | Tags: , , , , , , , , , , , | Leave a comment

AMATRICIANA OR MATRICIANA?


Why Matriciana and not Amatriciana.
Long debates about the word “Matriciana”. Some say that the recipe is from Amatrice, a town’s name, (then Amatriciana), while others say the recipe is from Rome.
In fact, there are big differences between the two recipes: no onions and no red sauce, the Amatrice’s recipe, red sauce and onions in Rome.
As a matter of fact the recipe has born in Rome and Amatrice’s inhabitants created a copy of the real recipe, correcting it.

“It is told that Amatrice’s villagers used to go to Rome during winter time (it was much colder in Amatrice).
There was no love lost between the Romans and them, in fact there was a bad joke about them: it was said that they could never be from the same place as Ponzio Pilato, because he, at least, washed his hands, while they did not even wash their hands!”.
The origins of the term “Matriciana” can be different ones, such as:

  • The tomatoes* used to prepare the  sauce were stored, already at the time of ancient Romans, in special vases      called “matraccio”(in latin “matara”), the term still  used in Chemical science for a container with a long neck.
  • The origins of “spaghetti alla matriciana” are very far back to the times in which society was ruled by the “matriarcato”(matriarchy), a kind of society in which women rule and are the most prominent figures.
    In those times it was the dish prepared during some rituals in the period of the winter solstice, on the mountains of Lazio and men were not only excluded but they did not even know about them.
  • When the sauce was being prepared a herb called”matricale” was added. Nowadays it is not used very much,      unfortunately, in these days of fast-food.

As a matter of fact Matriciana is a derivation from “Gricia” recipe (used by Roman shepherds; and has nothing to do with Amatrice because that town had not been built yet) with “guanciale” and pieces of sausages.

*As a matter of fact we should keep in mind that tomatoes have arrived to Europe only after the discovery of America (discovery? Weren’t Native American already living there? Didn’t Vikings arrive there a lot earlier?), then we are afraid that that theory is too fantastic.

I/2 Kg bucatini, 150 g “guanciale” (if you can not get “guanciale” you will have to use bacon instead, but it won’t be authentic “Matriciana”), one spoonful of extra-virgin olive oil, dry white wine, 6 or 7 good tomatoes (San Marzano or pomodori pelati), a bit of red chilli ( or more, if you like it hot), 100 g grated pecorino romano cheese, salt.

Cut the “‘guanciale” into small cubes and fry it lightly in the oil together the red chilli.
Put the white wine in and take the small cubes of guanciale out of the pan, to throw the excess of grease and to avoid it become too dry. Put the tomatoes cut into slices and without seeds (to ease the peeling of the tomatoes it is better to put them in hot water for a little bit, then peel them and cut them).
After 2 or 3 minutes add your tomatoes, put back in the pan the pieces of guanciale and throw the red chilli. Stir again. Put the pasta in the boiling water and take it out “al dente”.
Put it in a bowl and add the pecorino cheese. Add the sauce and stir again. Put more pecorino cheese, if you wish.

Categories: Sapori romani | Tags: , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

MERCATO GARBATELLA

Circonvallazione Ostiense
00154 Roma
Quartiere: Ostiense

Lun-Sab 7.00-14.30

In una zona popolare come la Garbatella non poteva ovviamente mancare un mercato rionale, storico e al coperto. La sua ristrutturazione negli ultimi anni ha provocato nel quartiere diverse polemiche, ma lo spazio continua a rimanere attivo con vari banchi, spesso convenienti economicamente e di buona qualità. Ci sono quelli di casalinghi, il forno, la macelleria, vari venditori di frutta e verdura, e un pescivendolo di alto livello. L’atmosfera è quella tipica della Garbatella, molto informale e tipicamente romana, e credo che anche da forestieri non ci metterete molto ad adattarvi al contesto, proprio come è successo a me dopo le prime volte che ci sono andato.

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , , , , , , | Leave a comment

MERCATO TESTACCIO

Lunedì-sabato dalle 7.30 alle 14.00

Il mercato coperto di Testaccio è situato nell’omonima piazza. Ci sono poche bancarelle di vestiti all’esterno ma è l’ interno che merita di essere visitato assolutamente.

Sui lati si allineano droghieri, macellai e pescivendoli mentre la parte centrale ospita banchi di frutta e verdura, con le pile colorate e ben disposte di prodotti freschissimi. Molto popolato tra gli abitanti del quartiere, vende ottime cose a prezzi ragionevoli.

Molto del suo fascino sta proprio nelle dimensioni contenute e nell’atmosfera cordiale e rilassata.

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

MERCATO TRIONFALE

 

Il Mercato Trionfale nasce molti anni fà a Roma ed è considerato il primo mercato rionale romano e non solo. Composto da 273 banchi è uno dei più grandi d’Italia..

La  professionalità e l’esperienza  messa al vostro servizio dai suoi operatori  cerca di soddisfare ogni vostra esigenza.

Nel Mercato Trionfale si vendono le seguenti tipologie di prodotti: Ortofrutta, Produttori, Alimentari, Macelleria, Pesce, Fiori, Panifici, Abbigliamento, Mercerie, Casalinghi, Profumerie e Cosmetici.

La ricchezza dell’offerta (273 banchi) è notevolissima: decine di banchi di frutta e verdura, macellerie, pescherie, ma anche prodotti per la casa, tessuti e molto altro.
Il reparto ortofrutta (con un centinaio di banchi) ci sembra quello più interessante, con prodotti di qualità esposti con cura. In questo periodo porcini, ovoli, broccoli, puntarelle, peperoncini e così via. Tra i tanti ci hanno colpito i banchi 175-176, che propongono tante verdure già mondate, con un bravissimo signore che pulisce le puntarelle e i carciofiproprio davanti ai vostri occhi. Non mancano banchi che offrono latticini (fra cui alcuni con la mozzarella di bufala di Paestum), così come salumi tagliati al coltello, baccalà e ceci ammollati, spezie ed erbe aromatiche.

 

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

CIRCOLO DEGLI ARTISTI

 

 

Ogni terza domenica del mese  –Circolo degli Artisti, Via Casilina Vecchia 42
Per tutti gli appassionati dei mercatini delle pulci da quest’anno parte l’appuntamento fisso con il mercatino Vintage del Circolo degli Artisti di Roma. Ogni terza domenica del mese il Circolo degli artisti proporrà uno scenario vintage, con produzioni di stilisti emergenti, oggetti d’artigianato e modernariato, antiquarito e molto altro. Vasta e divertente la scelta tra oggetti, capi d’abbigliamento, scarpe, accessori, e tante curiosità. Per chi viene dalla Stazione termini basta prendere il bus 105, l’810 da Piazza Venezia, mentre con la Metro A la fermata più vicina è San Giovanni.

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

CAMPO DEI FIORI


Lun/sab 7-13.30 Piazza Campo de’ fiori 
A poca distanza dalla bellissima Piazza Navona, esattamente a Piazza Campo de’ fiori, c’è lo storico mercato che prende il nome dalla piazza stessa, che a sua volta prende il nome dal fatto che fino al ‘400 al posto dei sampietrini aveva prati e margherite. Attorno alla statua di Giordano Bruno, che qui fu bruciato come eretico nel 1600, si trovano coloratissime bancarelle di frutta, verdura e fiori.
Per raggiungere il mercato, si può prendere la metro A fino a Piazza di Spagna, da li raggiungere via Del Corso direzione P.za del Popolo, prendere l’autobus 117 direzione P.za San Giovanni in Laterano per  6 fermate, scendere a P.za Venezia,  prendere l’autobus 64 direzione Piazza Stazione San Pietro, e scendere a Corso Vittorio Emanuele/S.A. della Valle, continuare a piedi per 350 metri. Oppure, da Via Del Corso, si può arrivare a piedi a piazza Venezia e da li prendere il 64.

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , , , , | Leave a comment

Campo dei Fiori


Piazza Campo de’ Fiori.
Bus 44, 46. 62. 64, 70, 81, 90, 90b, 492. 46, 62, 64, 90, 70, 186
7.00 AM- 1.30 PM
Rome’s most picturesque market is also its most historical. Its name, Campo de’ Fiori, which translates as field of flowers, sometimes misleads people into expecting a flower market. In fact the name is said to derive from Campus Florae (Flora’s square) – Flora being the lover of the great Roman general Pompey. A market has actually been held in this now rather shabby, but still beautiful, piazza for many centuries. Every morning, except Sunday, the piazza is transformed by an array of stalls selling colourful fruit and vegetables, meat, poultry and fish. One or two stalls specialize in pulses, rice, dried fruit and nuts and there are also flower stalls situated near the fountain.

Categories: I mercati di roma, Markets in Rome | Tags: , , , , , , , | Leave a comment

Mercato di VIA SANNIO

Un grande mercato all’aperto di abbigliamento nel cuore di San Giovanni, storico e centrale quartiere di Roma.

Avrai la possibilità di trovare tutto ciò che è di moda a Roma, abiti firmati, contraffatti, nuovi ed usati.
Presta quindi molta attenzione a ciò che andrai a comprare e al loro prezzo.

A Via Sannio per risparmiare, è fondamentale contrattare con il commerciante.

Tra maglioni, jeans, giacconi, felpe e cinture potrai veramente rinnovare il tuo guardaroba. Un angolo del mercato è dedicato a tovaglie, lenzuoli e coperte mentre vi sono anche alcuni banchi che espongono abiti militari. 

Il mercato termina alle ore 14:00

Come raggiungere il Mercato di Via Sannio:

da Piramide prendi la Metropolitana “linea B” fino a Termini e quindi prendi la “linea A” e scendi alla fermata San Giovanni; oppure, da Piramide, prendi il Tram linea 3 e scendi a Porta San Giovanni. Da Termini prendi direttamente la “linea A” fino a San Giovanni.  Da Piazza Venezia prendi l’810, l’85 oppure l’87.

Categories: I mercati di roma, shopping a roma | Tags: , , , , , , , , , , | Leave a comment

PORTA PORTESE

Porta Portese fu edificata nel XVII secolo in sostituzione dell’antica Porta Portuensis, uno dei tanti accessi fortificati per entrare nella Roma Antica.

Proprio da questa Porta ha origine e ne mantiene tutt’ora il nome la Via Portuense, chiamata in questo modo dai romani poiché giungeva al porto di Traiano (in antichità il  porto romano sulle sponde del Mar Tirreno).

Attualmente, nel tratto iniziale della Via Portuense si svolge (solamente la domenica mattina) il tradizionale mercatino delle pulci di Porta Portese.

Con tanta pazienza avrai l’opportunità di fare degli ottimi affari, senza ovviamente spendere un patrimonio!

Puoi trovare libri, quadri, vestiti, vasi ed ogni altra sorta di oggettistica nuova ed usata. Insomma chi cerca trova… e a Porta Portese qualcosa si trova sempre!

Purtroppo Porta Portese è molto frequentato anche dai borseggiatori, essendo un luogo molto affollato dove tutti hanno due soldi in tasca!

Cerca di essere presente già la mattina presto, avrai la tranquillità  per trovare  la tua occasione!

Il mercatino termina alle ore 14.00

Come raggiungere Porta Portese: scendi  alla fermata della Metro Marconi “Linea B” e prosegui con l’autobus 170 (direzione centro).
Altrimenti scendi alla fermarta Piramide “Linea B” e prendi  il 280 o il 23 per poche fermate.
Da Piazza Venezia prendi l’autobus 170.

 

Categories: I mercati di roma | Tags: , , , , , , | Leave a comment

Blog at WordPress.com.